The Egg Experience

Foodporn, ovvero letteralmente cibarsi di spettacolari immagini in cui il food è l’unico e indiscusso protagonista; dalle lasagne della domenica, all’hamburger artigianale triplo strato o a qualcosa di più gourmet, tutto è ammesso; basta farsi un giro su Pinterest per capire che siamo tutti ghiottoni. Si ma… chi cucina?

Detto che siamo tutti potenziali Masterchef, come ve la cavate con il fondamentale per eccellenza, l’uovo?

In ogni esperienza ci sono dei punti di svolta (brakethrough) che ne determinano il successo cosicché le migliori intenzioni spesso non bastano. Vuoi fare una torta, hai tutti gli ingredienti, il forno combinato ultimo modello ma non sai rompere un uovo; può essere frustrante…

Uno dei ruoli fondamentali del design – in senso lato – è quello di favorire i breakthrough per passare l’esperienza al livello successivo; ad esempio una particolare architettura può favorire l’utilizzo delle risorse naturali, una mini-interazione può cambiare completamente il flusso di utilizzo di una app rendendola divertente o un piccolo oggetto può modificare per sempre il nostro modo di fare le cose. Come rompere un uovo e separare tuorlo e albume, appunto.

Prendete Whisk’ ad esempio; il designer cinese Ivan Zhang ha ideato una speciale frusta capace di separare perfettamente le due parti. L’oggetto è stato progettato osservando cuochi dalle diverse abilità mentre cercavano di compiere l’operazione, così ne è stata pensata la forma per migliorare la stabilità una volta impugnata, raggiungendo un perfetto bilanciamento; anche la lunghezza della frusta ha la sua funzione permettendo di appoggiare l’estremità sul lato opposto, lasciando le due mani libere ai meno esperti.

Whisk’ è un piccolo esempio di come una corretta metodologia di ricerca e la cura dei dettagli possono modificare l’esperienza generale di un prodotto o di un’intera situazione. La prossima volta che vi viene voglia di tirare via, ricordatevi della piccola frusta di Zhang…

Share your thoughts

16 − 11 =