Natale 2014 New York: Amazon ci regalerà il primo negozio nel cuore di Manhattan

Un modello di business fino a ora basato tutto online oggi cambia:
Amazon apre il suo primo negozio fisico, quasi ad emulare Apple. Sulla sua scia pare che anche Microsoft e Google apriranno negozi monomarca. Cambia il modello di business e si sviluppa l’idea di fidelizzare i clienti creando ambienti stimolanti ed interattivi dove è possibile non solo testare i prodotti prima di effettuare l’acquisto, ma soprattutto vivere un’esperienza particolare.


Inizialmente pensato come magazzino per quei clienti che preferiscono ritirare personalmente il pacco o deisderano restituirlo, il nuovo negozio Amazon sembra voglia offrire anche la vendita di tutta la linea Kindle dagli eBook Reader, tablet pc, fino ai TV set-top box e smartphone aprendo una sfida ai grandi magazzini.
Piccoli negozi crescono realizzando anche la vendita e-commerce e grandi colossi aprono store fisici. Due mondi differenti, quello del negozio fisico ed online che oggi sempre più spesso si intrecciano a vantaggio di uno o dell’altro o, come sempre più spesso accade, di entrambi.
La forza dei player web è sempre stata quella di evitare pesanti costi fissi ed essere caratterizzati da elasticità, flessibilità e una forte aggressività sul mercato.
Quali sono i vantaggi dello store fisico? Un ritorno d’immagine sempre più forte? Rendere la percezione del marchio più esclusiva offrendo un’esperienza reale in store?

Share your thoughts

sei + 20 =